Piastra in Pietra Lavica

Piastra in Pietra Lavica

La piastra in pietra lavica rappresenta un ottimo sistema di cottura per i vostri cibi!

Cosa è la Piastra in Pietra Lavica

Estratta in blocchi direttamente dalle cave dell’Etna o del Vesuvio la pietra lavica viene lavorata artigianalmente  dal taglio alla  levigatura.

Il suo utilizzo, rende speciale la cottura dei cibi in quanto a temperature superiori ai 400°C, non rilascia sostanze tossiche e non altera i sapori.

La Piastra Lavica possiamo posizionarla sui fornelli di casa, sul barbecue, nel forno elettrico e all’interno del forno a legna.

Come utilizzare la Piastra Lavica

Una volta acquistata la piastra in pietra lavica è necessario, per ottimizzare la resa, passare uno pezzo di carta unto di olio d’oliva sul lato che userete per cuocere gli alimenti, dopo averlo passato in maniera omogenea aspettare un paio di ore per poi risciacquare la pietra.

E’ importante attendere che la piastra raggiunga almeno i 250 C° in modo da garantirvi una cottura forte e di impatto, al fine di creare una crosta esterna che vi permetterà di trattenere i sughi all’interno, preservando la tenerezza della carne stessa.

 

Perché scegliere la Piastra Lavica per Cucinare

La principale caratteristica che contraddistingue la Piastra Lavica  è la sua capacità di assorbire il calore ad alte temperature e rilasciarlo in maniera graduale.

Con la piastra in pietra lavica, raggiunte le temperature di cottura, abbiamo la possibilità di cuocere sia a fiamma diretta che a fiamma spenta.

Le caratteristiche della  Pietra Lavica impediscono ai fumi della combustione di entrare a contatto con il cibo, rendendo la cottura atossica.

Durante la cottura i grassi vengono sciolti, e non entrando a contatto con la carne, si evita la formazione di benzopirene, una sostanza altamente tossica.

Come usare e  pulire la Piastra in Pietra Lavica

E’ opportuno utilizzare sempre lo stesso lato per la cottura evitando il contatto degli alimenti con la parte che ha assorbito i fumi della combustione.

Spesso capita che la piastra lavica si rompa attraverso delle crepe, per evitare ciò è opportuno avere determinate accortezze durante il suo utilizzo.

Una volta terminata la cottura di cibi non versare acqua perché  gli sbalzi di temperatura provocano la rottura della pietra.

Non lasciare la Pietra lavica sotto le intemperie, in quanto, essendo molto porosa tende ad assorbire acqua.

Quando la andremo a scaldare la pietra umida, questa, non avrà tempo di far evaporare l’acqua internamente, creando cosi’ una pressione interna  che potrebbe provocare crepe.

Pulire la pietra lavica utilizzando una stecca in ferro o una spugna , senza versare acqua o detersivi dato che la sua porosità tende ad assorbire.

Adesso non ti resta altro che acquistarla sul nostro sito e dare sfogo alle tue fantasie culinarie!